Campus Sostenibile

Switchmob e sostituzione dei corpi illuminanti: “M’illumino di meno” al Politecnico

27 Febbraio 2017

Una caccia alle luci rimaste accese al termine della giornata e la proposta alle aziende di partecipare ad un progetto comune per verificare il risparmio energetico portato dalla sostituzione dei corpi illuminanti esistenti con apparecchi LED. Sono queste le due iniziative proposte dal Politecnico per “M’illumino di meno”, l’iniziativa della trasmissione di Radio Rai Caterpillar per promuovere il risparmio energetico e i comportamenti virtuosi nell’ambito della sostenibilità ambientale, giunta ormai alla sua tredicesima edizione.

L’efficienza energetica nell’illuminazione, argomento di attualità per la Pubblica Amministrazione in relazione alle possibilità offerte dagli incentivi (Conto Termico), è stata quindi il filo conduttore delle attività proposte quest’anno dall’Ateneo, che però da sempre  promuove la sostenibilità e mette in campo azioni concrete per il risparmio energetico delle proprie strutture. In particolare, sono diverse le novità in campo energetico attivate dal Politecnico nell’anno passato: la progressiva sostituzione dei vecchi infissi (quasi 2000 mq) per contenere i consumi termici e migliorare il comfort termico; il nuovo impianto fotovoltaico da 600 kW che sta per essere allacciato alla rete, affiancandosi a quello da 35 kW esistente; la nuova centrale frigorifera ad alta efficienza con condensazione ad acqua di pozzo da 1500 kW, per sostituire i vecchi ed inefficienti condizionatori individuali della zona Nord del Politecnico, per citare solo alcune delle azioni più significative.

Per quanto riguarda l’iniziativa “M’illumino di meno”, i due appuntamenti in programma quest’anno rientrano tra le azioni promosse dal Green Team del Politecnico di Torino, struttura di Ateneo con l’obiettivo di promuovere attività di valorizzazione di comportamenti virtuosi dal punto di vista della sostenibilità e per condurre un percorso condiviso di accreditamento dell’Ateneo come campus sostenibile.

Un’occasione perfetta per sensibilizzare studenti e personale su queste tematiche è sicuramente l’iniziativa di Caterpillar, che tra l’altro ha apprezzato particolarmente lo Switchmob proposto giovedì sera raccontandolo con un collegamento in diretta nel corso della trasmissione. Tre squadre hanno percorso corridoi e spazi comuni dell’ateneo, a caccia di luci da spegnere. Il risultato, misurato dal Living Lab, sono stati 150 kWh risparmiati in una sera: basterebbero a coprire il consumo elettrico di una famiglia media per un mese, a percorrere 25 chilometri con un’auto elettrica oppure a ricaricare ben 15.000 smartphone!

Venerdì mattina è stata invece la volta dell’iniziativa M'illumino con Meno, nel corso della quale è stata presentata la manifestazione di interesse rivolta a operatori del settore disposti a fornire gratuitamente il materiale necessario alla sperimentazione sull’utilizzo di apparecchi illuminanti a LED in sostituzione degli apparecchi esistenti, con l’eventuale aggiunta di sensori di presenza e luce.La sperimentazione riguarderà alcuni locali campione della Sede Centrale (alcuni uffici, un corridoio, un passaggio tecnico).I risultati saranno pubblici e potranno fornire indicazioni per eventuali futuri appalti relativi a interventi di sostituzione su più vasta scala.

Video