In Ateneo

Finanziamenti europei per le piccole e medie imprese

24 Novembre 2017

Oggi si è tenuto l’incontro tra il Programma PMInnova e l’Associazione Internazionale European Virtual Institute On Innovation In Industrial Supply Chains And Logistics Networks, diretta dal Politecnico di Torino per la tematica dei finanziamenti europei per le piccole e medie imprese.

Il Programma PMInnova nasce dalla convenzione stipulata dalle Banche del Gruppo Cassa di Risparmio di Asti  - Banca di Asti e Biver Banca - e il Dipartimento di Ingegneria Gestionale e della Produzione del Politecnico di Torino. Si tratta di un accordo unico nel suo genere non solo in Italia,  pensato per consentire alle PMI di accedere ai finanziamenti messi a disposizione dalla Comunità Europea.

L’obiettivo è  sostenere gli imprenditori al fine di incentivare lo sviluppo tecnologico e organizzativo delle Imprese, supportare le Imprese nelle loro esigenze di innovazione e trasferimento tecnologico e fornire alle Imprese l’opportunità di partecipare a programmi e progetti finanziati dall’Unione Europea.

Durante il meeting sono intervenuti esperti provenienti da importanti fondazioni e università internazionali che hanno illustrato esperienze di successo nella realizzazione di progetti innovativi proposti dalle imprese europee e hanno analizzato i bandi europei HORIZON 2020 appena pubblicati per il triennio 2018-2020.

I lavori sono stati chiusi da Agostino Villa docente del Dipartimento di Ingegneria Gestionale e della Produzione del Politecnico di Torino e Presidente del Consiglio Scientifico del programma PMInnova.

Carlo Demartini, Amministratore Delegato del Gruppo Cassa di Risparmio di Asti,  ha aperto il meeting illustrando i motivi della scelta di sostenere il Programma PMInnova: “Il mondo sta cambiando a grande velocità: il  concetto di industria 4.0 evolve rapidamente verso un’industria di servizi, di logistica. Per questo le piccole imprese hanno l’esigenza di innovarsi velocemente per stare sul mercato in questa nuova dimensione. Ed ecco perché la stessa attività bancaria si trasforma: i referenti bancari sono sempre di più partner e consulenti delle aziende, in tutti gli ambiti: non solo in quello finanziario, come da tradizione, ma anche e soprattutto in ambito strategico, per supportare le imprese clienti.”

Il Vicerettore per il Trasferimento Tecnologico del Politecnico di Torino Emilio Paolucci ha aggiunto: “L’Ateneo ritiene strategico dare il proprio contributo concreto in progetti che favoriscano lo sviluppo dell’innovazione mettendo a disposizione in modo nuovo le competenze e le conoscenze necessarie alle aziende del territorio che vogliono investire in questa direzione, di concerto con gli altri soggetti chiave dell’ecosistema territoriale”.