Awards

“Green Chemistry”: premiato un Ricercatore che collabora con la Turin Polytechnic University in Tashkent

14 Settembre 2018

Mirabbos Hojamberdiev, ricercatore che collabora con la Turin Polytechnic University in Tashkent, Uzbekistan, ha vinto il  CHEMRAWN VII Prize for Green Chemistry assegnato oggi a Bangkok durante l'ottava Conferenza Internazionale IUPAC sulla Green Chemistry, ospitata dalla Chemical Society of Thailand, che ogni due anni richiama scienziati, giovani ricercatori e studiosi da tutto il mondo negli attualissimi temi della Green and Sustainable Chemistry.

A imitazione della fotosintesi naturale, il sistema fotosintetico artificiale bas ato sui semiconduttori è considerato uno dei processi chimici più efficienti e “green” per produrre idrogeno dall’energia solare idrogeno (water splitting) Per utilizzare in modo efficiente l'energia solare, è necessario migliorare le prestazioni di questo processo artificiale. Lo stesso sistema è stato utilizzato per rimuovere inquinanti organici.

E proprio in questa prospettiva Hojamberdiev ha sviluppato per la  prima volta e ha fabbricato nanostrutture ossinitridiche bidimensionali con alta cristallinità che hanno una migliore performance.

La IUPAC (International Union for Pure and Applied Chemistry) celebrerà nel 2019 i cento anni della sua fondazione e nello stesso tempi i 150 anni della scoperta della Tavola Periodica degli Elementi (Mendeleev).