Awards

Il design social e sostenibile targato Politecnico in corsa per il “Compasso d’oro”

19 Ottobre 2017

Ogni anno l’Osservatorio permanente del Design ADI seleziona i progetti che verranno inseriti nel prestigioso ADI Design Index 2017 e concorreranno per il premio “COMPASSO D’ORO 2018”, oltre ad entrare a far parte della omonima mostra presentata a Milano e a Roma.

Una vetrina prestigiosa, quindi, che ha visto anche in passato gli studenti del Corso di Laurea in Design e Comunicazione Visiva del Politecnico di Torino distinguersi per i loro contributi innovativi: nel 2016 il progetto TOOWHEELS si è aggiudicato il premio Compasso d’oro - Targa Giovani 2016.

Quest’anno sono stati selezionati due progetti che fanno capo alle sezioni Social Design e Design Sostenibile, non a caso i settori che stanno registrando i trend di crescita più interessanti in Piemonte. “Si tratta di un riconoscimento importante - afferma Paolo Tamborrini, coordinatore del Corsi di Studi in Design – che premia le scelte metodologiche e tematiche del nostro Corso di Studi, ma anche il lavoro che i nostri docenti fanno quotidianamente insieme ai nostri studenti”.

Idee e scommesse per migliorare il mondo e il nostro modo di vivere, ecco cosa hanno di speciale i due progetti selezionati:

1.Un sacco di sport

Per la selezione categoria Social design di ADI Design Index 2017 è stato selezionato il progetto “Un sacco di sport”. Un’esperienza di progetto condiviso e partecipato che ha coinvolto studenti, persone disabili, servizi sociali e terzo settore: i materiali promozionali dell’evento TORINO 2015 CAPITALE EUROPEA DELLO SPORT ormai dismessi, hanno creato inedite opportunità di sperimentazione lavorativa a favore dei cittadini più fragili.

PVC, poliestere, tessuto non tessuto diventano contenitori, borse e accessori personali dal design funzionale ma accattivante, soprattutto per i più giovani.

I concept sono a cura degli studenti del Corso “Design di Scenario” A.A. 2015-2016, del Corso di Laurea in Design e Comunicazione Visiva del Politecnico di Torino ed i progetti sono stati “adottati” dai laboratori d’attività della rete INGENIO, bottega d’arti e antichi mestieri.

Il progetto didattico e di ricerca è a cura di Cristian Campagnaro, Dipartimento di Architettura e Design – Collegio di Design e Riccardo Vicentini,docente presso il Corso di Laurea in Design e Comunicazione Visiva.

2.Un nuovo paradigma culturale e una rete sostenibile contro gli sprechi alimentari negli ospedali. Realizzazione di un network sistemico verso la diffusione di pratiche sostenibili per la valorizzazione dello spreco in risorsa

La Targa Giovani della Selezione ADI Design Index 2017 va alla tesi di Laurea Magistrale in Design e Comunicazione Visiva di  Debora Pilati e Serena Zerbinati (relatrice Silvia Barbero, Dipartimento di Architettura e Design – Collegio di Design).

Si tratta di un progetto che si propone di ridurre gli sprechi alimentari nella ristorazione collettiva ospedaliera attraverso una prima osservazione, secondo modalità quali-quantitative, in cinque reparti campione, svolto in collaborazione con l’Ospedale Maria Vittoria di Torino e il Politecnico.

L’ obiettivo è di favorire la diffusione di pratiche sostenibili contro la generazione di eccedenze alimentari nelle strutture sanitarie, ma anche la prevenzione e la riduzione del fenomeno degli sprechi, attraverso azioni di sensibilizzazione e ridistribuzione di queste eccedenze alimentari.

Tag