Awards

Il Politecnico promosso con lode dalla Commissione Europea per l’HR Excellence in Research Award

28 Maggio 2021

Il Politecnico è una buona pratica a livello europeo per la qualità dell’ambiente di ricerca e le misure messe in atto a supporto dell’attività e della carriera dei suoi ricercatori. Nel riconfermare all’Ateneo l’HR Excellence in Research Award, detenuto dal 2013, la Commissione Europea ha espresso grande apprezzamento per come il Politecnico assicura concreta attuazione ai principi della Carta Europea dei Ricercatori e Codice di Condotta per l'Assunzione dei Ricercatori.

Lo scorso 14 Aprile il Politecnico ha ricevuto la visita di valutazione di 3 esperti della Commissione Europea per la riconferma dell’Award, svoltasi da remoto a causa dell’emergenza Covid-19. Nell’arco della giornata i valutatori hanno incontrato e intervistato online più di 60 appartenenti alla comunità politecnica, tra ricercatori, amministrativi e rappresentanti istituzionali.

I valutatori hanno passato in rassegna oltre 70 azioni realizzate dal 2013 e individuate attraverso un processo di co-creazione che coinvolge in primis i ricercatori, come principali beneficiari di questa iniziativa, da quelli che muovono i primi passi nella ricerca, come i dottorandi, fino ai professori ordinari. Solo per citare alcuni dei risultati, in questi anni l’Ateneo si è dotato, primo in Italia, della figura del Garante dei Ricercatori, ha istituito un Comitato Etico per la Ricerca e approvato un Regolamento per l’Integrità nella ricerca; numerose le misure di supporto all’attività di attrazione dei finanziamenti per la ricerca e quelle di welfare, parità di genere e inclusione e valorizzazione delle diversità. L’Ateneo si distingue inoltre per la trasparenza dei processi di selezione, rigorosamente aperti e basati sul merito.

Il Politecnico ha ottenuto la conferma dell’Award con i complimenti dei valutatori che hanno espresso un giudizio particolarmente entusiasta sull’operato del nostro Ateneo:

“PoliTO is highly committed to the HRS4R (NdR Human Resources Strategy for Researchers) process and their Action Plan is strongly embedded in their Strategic Plan. Researchers as well as administrative staff are really involved and partners for the institutional development. Their contribution to the implementation of the HRS4R process is evident. The whole approach of PoliTO towards HRS4R is admirable. Any issues which have been praised during this assessment are actually models of good practice”.

“Sono particolarmente orgoglioso” – commenta il Rettore Guido Saracco “che i valutatori abbiano voluto sottolineare come da tutte le interviste sia emerso un non comune senso di appartenenza, il nostro sentirci una comunità che condivide e porta avanti principi e valori alti insieme all’ambizione di produrre un impatto sulla società”.

La Vice Rettrice per la Qualità, il Welfare e le Pari Opportunità, professoressa Claudia De Giorgi, referente istituzionale per l’iniziativa con il supporto dell’Area Ricerca, aggiunge:“La Carta Europea dei Ricercatori è un documento di altissimo valore e il processo HRS4R, che favorisce l’attuazione dei principi presso le università, ha rafforzato l’implementazione dell’Action Plan di Ateneo sul tema della qualità dell’ambiente di ricerca a tutto tondo. Grazie alla collaborazione di tutta la comunità coinvolta nel processo abbiamo ottenuto un grande apprezzamento e consigli preziosi per ulteriori passi in avanti. Faremo tesoro dei suggerimenti per migliorare ulteriormente il processo e valorizzare quanto di buono stiamo già facendo”.