Awards

"L’Arte dei Fiumi" conquista la giuria del Premio GiovedìScienza

25 Settembre 2020

Si è svolta il 23 settembre la finale del premio GiovedìScienza promosso dall’Associazione CentroScienza Onlus con l’obiettivo di incoraggiare e valorizzare l’impegno dei protagonisti della ricerca scientifica in Italia per la comunicazione della scienza, coinvolgendo ricercatori e ricercatrici under 35 di tutta Italia.

In questa nona edizione tra le 64 candidature provenienti da nove diverse regioni, sono stati selezionati 10 finalisti che si sono sfidati a Torino presso la sede di Unimanagement – Unicredit davanti ad una Giuria tecnica composta da 5 professionisti e professioniste esperti della comunicazione scientifica, e ad una giuria popolare, composta da 5 classi delle scuole secondarie di secondo grado.

Sei minuti e 40 secondi per raccontare il contenuto della propria ricerca in modo rigoroso ma al contempo avvincente. Secondo il parere delle Giurie, il migliore è risultato Matteo Bertagni con la sua presentazione dal titolo “L’arte dei fiumi” in cui ha illustrato la sua attività di ricerca su come i fiumi, seguendo leggi matematiche, siano in grado di scolpire in maniera artistica il territorio che li circonda.

Matteo ha conseguito il Dottorato di ricerca in Ingegneria civile e ambientale nel 2019, con la supervisione del Professor Carlo Camporeale, e ha proseguito come post-doc presso il Dipartimento di Ingegneria dell’Ambiente, del Territorio e delle Infrastrutture fino a poche settimane fa.  È proprio presso il Dipartimento che ha svolto la sua ricerca sugli ecosistemi fluviali, per individuare le migliori soluzioni ingegneristiche, ecologiche e gestionali volte a ripristinare lo stato naturale di un fiume.

Da agosto 2020 ricopre una posizione di post-doc presso il Princeton Environmental Institute alla Princeton University ma tornerà presto a Torino, invitato – in quanto vincitore della competizione - a raccontare la propria ricerca al pubblico di GiovedìScienza durante la prossima edizione del premio.

Anche un altro giovane ricercatore del Politecnico si è distinto aggiudicandosi il Premio Industria 4.0: si tratta di Marco Miniaci che sta portando avanti la sua ricerca presso il Dipartimento di Scienza Applicata.