Awards

Solar Decathlon Latin America & Caribbean 2019: secondo premio assoluto per il Politecnico

17 Dicembre 2019

Secondo premio assoluto alla Solar Decathlon Latin America & Caribbean 2019: ad aggiudicarsi l’importante riconoscimento “Máquina Verde - El Arca”, il progetto che il Dipartimento di Architettura e Design del Politecnico di Torino ha contribuito a progettare insieme alla Pontificia Universidad Javeriana di Bogotà e alla Oxford Brookes University. La competizione internazionale si è svolta a Cali, in Colombia: i team partecipanti si sono confrontati sulla progettazione di soluzioni abitative specifiche per l'America Latina e i Caraibi destinate a social housing ecocompatibili adatte a aree urbane densamente popolate e attrezzate per un uso efficiente delle risorse naturali.

Il progetto si è posizionato sul secondo gradino del podio della classifica assoluta: traguardo raggiunto grazie ai molti premi vinti durante la competizione: il modulo abitativo progettato dal team dell’Ateneo ha infatti conquistato 2 primi premi nelle categorie “Engineering & Construction” e “Urban Design & Affordability”, 4 secondi premi nelle categorie “Architecture”, “Innovation”, “Energy efficiency”, “Energy consumption” e un terzo premio nella categoria “Communication, marketing and social awareness”, per un totale di 7 premi nelle 10 categorie di valutazione.

Il progetto del modulo abitativo “Máquina Verde - El Arca” è stato sviluppato sulla base di una serie di requisiti architettonici, energetici, di comfort, sociali, economici e strategici. A partire dal 2018, gli studenti e i docenti del Politecnico hanno contribuito a diverse attività connesse alla progettazione, con la responsabilità specifica di verificare il raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità ambientale del modulo abitativo. Le prestazioni ambientali che questo edificio è in grado di offrire sono state infatti oggetto di studi e ricerche che hanno impegnato il team per quasi due anni. Un lavoro che ha visto la cooperazione tra l’Ateneo e alla Pontificia Universidad Javeriana di Bogotà e alla Oxford Brookes University che ha creato un gruppo di lavoro a livello internazionale – responsabili i docenti Roberto Giordano e Lorenzo Savio, Mónica Muñoz dottoranda, che hanno guidato Andrés Felipe Cruz Rodríguez, Marco D’Amico, Maria Caterina Dadati, Federica Gallina, Juliana Jimenez Camacho, Luca Macario Ban e Benedetta Quaglio – una partnership che non si conclude con la competizione, ma proseguirà coinvolgendo nuovi docenti e studenti che saranno impegnati nella progettazione di edifici, fortemente ispirati a quello costruito a Santiago de Cali, destinati agli abitanti del quartiere informale El Pozón, localizzato nella zona sud-occidentale della città colombiana di Cartagena de Indias. L’eredità del Solar Decathlon assumerà quindi una nuova dimensione, finalizzata allo sviluppo di una soluzione abitativa in autocostruzione, a basso costo, con materiali locali e, naturalmente, a impatto ambientale zero.