Campus Sostenibile

Grazie al Green Team del Politecnico la “Caccia al kWh” in contemporanea negli atenei da nord a sud

23 Febbraio 2018

Il Politecnico anche quest’anno ha aderito a “M’illumino di meno”, l’iniziativa della trasmissione di Radio Rai “Caterpillar” per promuovere il risparmio energetico e i comportamenti virtuosi nell’ambito della sostenibilità ambientale.

Il Green Team, la struttura che unisce gli sforzi di studenti, docenti, ricercatori e personale amministrativo per promuovere un percorso condiviso di accreditamento dell’Ateneo come campus sostenibile, ha organizzato l’ormai tradizionale “Caccia al kWh” e il seminario “M'illumino con Meno. Un anno dopo”.

Giovedì 22 febbraio alle ore 19.00 il Green team ha chiamato a raccolta studenti e personale dell’ateneo per il flashmob “Caccia al kWh” nel corso del quale studenti e personale, divisi in tre squadre, hanno perlustrato la sede di corso Duca degli Abruzzi spegnendo le luci rimaste accese e chiudendo porte o finestre lasciate aperte al fine di ridurre gli sprechi di energia elettrica e termica: un gesto simbolico per mostrare il corretto uso dell’energia. Durante l’attività sono stati inoltre posizionati su porte, finestre e negli spazi comuni dell’Ateneo adesivi e segnali rivolti ad un corretto uso dell’energia.

Quest’anno l’evento, grazie al coordinamento del Green Team, si è svolto in contemporanea in numerose università della Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile (RUS), per coinvolgere un pubblico ancora più ampio in azioni dimostrative.

I risultati dell’azione sono stati monitorati in diretta attraverso la struttura del Living LAB, che ha misurato le riduzioni del consumo energetico dell’Ateneo. L’incontro si è poi concluso con un aperitivo a lume di candela per i partecipanti.

Venerdì 23 febbraio il seminario “M’illumino con meno. Un anno dopo” ha presentato i risultati della sperimentazione avviata dal Politecnico in occasione di “M’Illumino di meno 2017” sull’utilizzo di illuminazione a LED intelligente.

Con il coinvolgimento di alcuni operatori del settore, presso il Living Lab sono state avviate delle campagne di misurazione effettuate prima e dopo l’intervento di sostituzione degli impianti di illuminazione in alcuni ambienti (corridoi, laboratori e uffici) con tecnologie a LED e sistemi intelligenti di regolazione e controllo.

La scelta delle migliori tecnologie è stata effettuata attraverso una manifestazione di interesse rivolta alle aziende di settore che hanno messo a disposizione gratuitamente le apparecchiature.

I consumi elettrici dell’illuminazione a LED con sensori sono stati posti a confronto con quelli della preesistente illuminazione fluorescente rivelando un risparmio di energia complessivo pari all’80% dovuto principalmente a: minor consumo della tecnologia LED, regolazione effettuata mediante la modulazione diurna in funzione della luce naturale e spegnimento notturno con accensione solo in caso di presenza.

Ulteriori analisi sono state svolte, con il supporto del laboratorio LAMSA, per valutare gli aspetti illuminotecnici e il confort visivo nelle differenti installazioni e i risultati ottenuti forniranno utili indicazioni per la programmazione di interventi più estesi in tutte le sedi dell’Ateneo: l’argomento è di particolare attualità per la Pubblica Amministrazione, anche in relazione alle possibilità offerte dagli attuali incentivi (Conto Termico).

Video