Campus Sostenibile

Il Politecnico ancora più sostenibile per il GreenMetric World Universities Ranking

22 Dicembre 2017

Il Politecnico di Torino è sempre più sostenibile: nell’ultimo UI GreenMetric World Universities Ranking, la classifica internazionale delle università sostenibili, l’Ateneo ha guadagnato 28 posizioni nella classifica globale, passando dalla 142° posizione alla 114°; ma in soli due anni il Politecnico ha recuperato ben 219 posizioni, dal momento che nel 2015 si collocava solo al 333° posto su 407 partecipanti. In continua crescita l’adesione delle università al ranking, arrivata a 619 partecipanti nell’edizione 2017 (+20% rispetto al 2016).

Il Politecnico, in particolare, in questa edizione del ranking ha migliorato sensibilmente le proprie prestazioni nella gestione dell’acqua (+26%) e nelle infrastrutture (+14%).

Risultati influenzati da una forte e cresciuta attenzione da parte dell’Ateneo alle tematiche della sostenibilità, indirizzate dal Green Team del Politecnico e supportate da una attenta rilevazione del dati richiesti dal ranking.

Il GreenMetric Ranking of World Universities è stilato sulla base di un questionario che valuta sei dimensioni: la sostenibilità della formazione, le politiche e la gestione  dell’energia, le infrastrutture, la mobilità, la gestione dell’acqua e il trattamento  dei rifiuti. Si tratta di un “contest-ranking”, poiché sono gli atenei stessi a inviare la propria adesione per potersi confrontare sull'impegno strategico e sulle azioni concrete in ambito sostenibilità.

La coordinatrice del Green Team, professoressa Patrizia Lombardi, afferma: “anche se non sono affezionata ai ranking, sono molto contenta di leggere che i risultati del GreenMetric confermano quanto stiamo vivendo in Ateneo in tema di sostenibilità, ossia una rafforzata coscienza e presa d’atto dell’importanza del tema, a tutti i livelli, e in maniera trasversale. Il lavoro del Green Team, in questi primi due anni di vita è stato capillare  e ha riguardato diverse azione sui temi Energy and buildings, Mobility and transport, Urban outreach, Food, water and waste, Green procurement e Communication, con riferimento ai 17 Sustainable development Goals di Agenda2030 di Nazioni Unite. Invito tutti a leggere il documento programmatico che abbiamo recentemente pubblicato sul sito e che illustra le attività programmate del Green Team oltre a sintetizzare quelle già realizzate“.