In Ateneo

Anche il Politecnico nel Centro di Competenza per l’innovazione sociale

26 Marzo 2021

Un Consorzio composto da Comune di Torino, Politecnico di Torino, Euricse, Fondazione Brodololini, Fondazione Italia Sociale, Politecnico di Milano, Università di Bologna si è aggiudicato uno dei 7 Social Innovation Competence Centre istituiti dalla Commissione Europea nei paesi membri. Sarà l’unico in Italia e avrà guida italiana, ma vedrà la partecipazione anche di altri tre Paesi: Grecia, Romania e Slovenia.

Il Social Innovation Competence Centre gestirà un Budget iniziale di 900.000 Euro nell’ambito del programma EaSI (Employment and Social Innovation), uno strumento finanziario europeo che punta a promuovere un elevato livello di occupazione sostenibile e di qualità, a garantire una protezione sociale adeguata e dignitosa, a combattere l'emarginazione e la povertà e a migliorare le condizioni di lavoro.

Il Centro svolgerà il ruolo di piattaforma per collegare le politiche pubbliche e le comunità al fine di facilitare la comprensione reciproca, favorire una migliore cooperazione e aumentare la capacità dei decisori politici e dei professionisti di promuovere l’innovazione sociale nel paese e all'estero. 

Il Centro, inoltre, supporterà lo sviluppo delle capacità dei principali stakeholder dell’innovazione sociale; il networking tra questi attori; il trasferimento transnazionale di conoscenze su questi temi e soprattutto favorirà azioni e organizzazioni impegnate nell’innovazione sociale e nell’imprenditorialità sociale con l’obiettivo di replicare e far crescere significativamente questi progetti.

Il Social Innovation Competence Centre avrà anche l’obiettivo di creare sinergie tra il Programma EaSI e il Fondo Sociale Europeo nell’ottica di ideare, supportare, monitorare e integrare azioni innovative che potrebbero essere estese e replicate usando i fondi del FSE nei prossimi anni.

“Un grande lavoro di squadra con i partner del consorzio ci ha fatto ottenere un risultato importante per il nostro paese” commenta il professor Paolo Landoni, responsabile del team di ricerca del Politecnico di Torino che ha partecipato a scrivere il progetto e contribuirà alla costituzione del Centro “L'Italia ha tanto da dire su innovazione sociale e sostenibilità. In passato siamo stati protagonisti e possiamo dare anche in futuro un grande contributo unendo le forze di chi crede veramente, e non solo a parole, nell'importanza dell'impatto sociale e ambientale”.