In Ateneo

Consegnato al Ministro Spadafora il report “Lo sport riparte in sicurezza”

28 Aprile 2020

Il Presidente del CONI Giovanni Malagò ha reso noto oggi di aver inviato al Ministro per le Politiche Giovanili e lo Sport, Vincenzo Spadafora, il rapporto stilato dal Politecnico di Torino dal titolo: “Lo sport riparte in sicurezza”.

Analogamente a quanto fatto dall’Ateneo a favore delle imprese, lo studio analizza i diversi fattori di rischio da fronteggiare nel caso dello svolgimento di attività sportive, fornendo indicazioni e azioni di mitigazione che possano accompagnare la ripresa dell’attività in base alle caratteristiche delle diverse tipologie di discipline.

Lo studio offre un inquadramento dei fattori di rischio, della normativa vigente e degli atti di indirizzo di riferimento; successivamente, seguendo un approccio sistematico, propone la definizione di misure di prevenzione e protezione, informazione, formazione e addestramento, mediante la definizione di adeguati protocolli e strumenti.

Il documento fornisce una categorizzazione delle attività di pratica sportiva in classi di rischio via via crescente (da 1 a 8), sulla base della numerosità dei soggetti coinvolti, sul tipo di interazione tra i soggetti e sull’ambiente in cui tali attività vengono svolte. Le buone prassi individuate vengono quindi applicate, a titolo di esempio, a casi di studio (beta testing) per alcune discipline olimpiche e paralimpiche,  quali basket, pallavolo, corsa di velocità, mezzofondo e fondo, tennis, vela, tiro con arco, scherma, judo.

Le indicazioni e azioni di mitigazione dovranno essere declinate per le singole discipline sportive in una successiva fase, in virtù delle specificità proprie di ciascuna. Il documento messo a punto dall’Ateneo fornisce indicazioni unicamente per gli operatori sportivi (atleti, allenatori, ufficiali di gara), che vanno intese con carattere temporaneo e strettamente legate alla fase di emergenza, sebbene alcune potranno essere utili anche ad emergenza superata.

Il documento redatto dal Politecnico è stato integrato, a cura del CONI, con l’elenco completo delle discipline sportive riconosciute dal CONI e/o dal CIP. Per ciascuna disciplina, il CONI ha riportato, in forma tabulare estesa, i risultati di un questionario per il contenimento del rischio specifico condotto dalle Federazioni sportive nazionali (FSN), dalle Discipline sportive associate (DSA), dagli Enti di promozione sportiva (EPS) e dal Comitato italiano paralimpico (CIP).

Il rapporto consentirà ai vari stakeholder di procedere ad un’autovalutazione, secondo una metodologia basata su rilevanze tecnico-scientifiche, necessaria per l’analisi accurata delle attività che si svolgono in un sito sportivo, del personale che vi opera, dell’organizzazione dell’attività sportiva, del lay-out del sito.