In Ateneo

Il benvenuto del Politecnico ai primi studenti in aula

28 Settembre 2020

Tutto pronto questa mattina per accogliere in sicurezza i primi 1000 studenti prenotati per seguire in presenza le lezioni: un termoscanner che misura la temperatura senza creare assembramenti, capienza delle aule ridotta al 25% in via cautelativa, nuovi impianti per il ricambio dell’aria, un sistema informatico per garantire a chi lo desidera almeno 1 giorno in presenza e la possibilità per tutti di seguire da remoto.

Emozione e fiducia che tutto andrà per il meglio nelle parole del Rettore Guido Saracco e del Ministro per l’Università e la Ricerca Gaetano Manfredi, che hanno salutato insieme i ragazzi presenti e quelli collegati alla diretta Facebook.

Ci siete mancati moltissimo – ha esordito il Rettore – ma vi garantisco che siete nel posto giusto per costruire il vostro futuro, fate in modo che il vostro comportamento responsabile ci aiuti a proteggere tutti”.

“È un momento importante e complicato per tutto il Paese – ha proseguito il Ministro – continuate a studiare e siate prudenti anche nei momenti di socialità, ma sappiate che non sarete soli in questi mesi difficili. Ad maiora a tutti!”.

La stessa atmosfera di fiducia e di voglia di ricominciare che si è avvertita anche il giorno seguente a Mondovì, dove la sede riaperta soltanto un anno fa dopo 10 anni di stop ha accolto i propri studenti: 60 posti a sedere garantiranno la possibilità di frequentare in presenza il 100% delle lezioni, mentre riparte l’ambizioso progetto di creare un moderno hub per il settore agroindustriale.

Video

Tag