In Ateneo

Il Politecnico partecipa al Solar Decathlon Latin America & Caribbean

5 Novembre 2019

Máquina Verde - El Arca è il nome del modulo abitativo destinato a social housing ecocompatibile che il DAD - l Dipartimento di Architettura e Design del Politecnico ha contribuito a progettare e che sarà realizzato in occasione del Concorso Internazionale Solar Decathlon Latin America & Caribbean 2019.

Il Solar Decathlon è uno dei più importanti concorsi di architettura al mondo per le Università, suddiviso in aree geografiche: Africa, Cina, Europa, Medio Oriente e naturalmente America Latina & Caraibi. Alla competizione partecipano squadre composte da studenti e docenti di diverse Università che hanno competenze fortemente interdisciplinari e che progettano e realizzano gli edifici grazie al contributo economico e/o di beni e servizi di partner industriali.

Il modulo abitativo sarà costruito nelle prime due settimane del concorso (dal 18 al 29 novembre) nello Smart Village del campus dell’Universidad del Valle, nella città colombiana di Santiago de Cali.

Il team internazionale che ha progettato l’edificio Máquina Verde - El Arca è inserito nel Programa de Experiencias Internacionales (PEI) coordinato dalla Pontificia Universidad Javeriana (PUJ) de Bogotá, al quale – dal 2017 – collabora il Dipartimento di Architettura e Design. Al programma partecipa anche la Oxford Brookes University.

I docenti Roberto Giordano e Lorenzo Savio, con il supporto della dottoranda Mónica Alexandra Muñoz Veloza, stanno guidando un gruppo di studenti e laureandi del Politecnico provenienti dai Corsi di Laurea Magistrale in Architettura per il Progetto Sostenibile e in Architettura Costruzione e Città: Andrés Felipe Cruz Rodríguez, Marco D’Amico, Maria Caterina Dadati, Federica Gallina, Juliana Jimenez Camacho, Luca Macario Ban e Benedetta Quaglio. Studenti, professori e dottorandi hanno operato sia a Torino sia a Bogotà, presso la Facultad de Arquitectura y Diseño de la Universidad Javeriana.

Il progetto del modulo abitativo è stato sviluppato sulla base di una serie di requisiti architettonici, energetici, di comfort, sociali, economici e strategici. A partire dal 2018, gli studenti e i docenti del Politecnico hanno contribuito a diverse attività connesse alla progettazione, con la responsabilità specifica di verificare il raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità ambientale del modulo abitativo. Le prestazioni ambientali che l’edificio Máquina Verde - El Arca è in grado di offrire sono state infatti oggetto di studi e ricerche che hanno impegnato la squadra del Politecnico per quasi due anni.

Máquina Verde - El Arca ha inoltre potuto contare sul prezioso supporto dell’Ambasciata d’Italia in Colombia e dell’Istituto Italiano di Cultura a Bogotá con il quale il Dipartimento di Architettura e Design dal 2018 collabora nell’organizzazione della giornata del design italiano nel mondo.

La cooperazione tra Politecnico e gli altri partner del progetto Máquina Verde - El Arca non terminerà con la fine della manifestazione programmata per il 15 dicembre, proseguirà coinvolgendo nuovi docenti e studenti che saranno impegnati nella progettazione di edifici - fortemente ispirati a quello che verrà costruito a Santiago de Cali - destinati agli abitanti del quartiere informale El Pozón, localizzato nella zona sud-occidentale della città colombiana di Cartagena de Indias.

L’eredità del Solar Decathlon assumerà una nuova dimensione, finalizzata allo sviluppo di una soluzione abitativa in autocostruzione, a basso costo, con materiali locali e, naturalmente, a impatto ambientale zero.