In Ateneo

Il saluto di benvenuto del Rettore alle matricole apre il nuovo Anno Accademico

30 Settembre 2019

Anche quest’anno il Rettore Guido Saracco – introdotto dall’ inno nazionale cantato dal Coro Polietnico - ha voluto incontrare per un saluto e un incoraggiamento le matricole iscritte al primo anno, riscuotendo un grande successo.

Il saluto di benvenuto è cominciato alle 9 presso la sede di Via Morgari che ospita il corso di laurea in Pianificazione territoriale urbanistica e paesaggistico ambientale, per poi passare a Mirafiori per gli iscritti al corso di laurea in Design e terminare alle ore 13.30 con gli iscritti ad ingegneria presso l’Aula Magna di Corso duca degli Abruzzi - a cui si sono aggiunte altre 4 aule in collegamento streaming per permettere a tutti i presenti di partecipare.

Gli iscritti ad Architettura e alla Laurea Professionalizzante in Tecnologie per l’industria manifatturiera dovranno invece attendere il 14 ottobre, data di inizio delle lezioni per questi due corsi di studio.

Il Rettore in questi incontri ha sottolineato come il Politecnico si stia evolvendo verso un’offerta formativa più moderna e multidisciplinare, che punta a formare ingegneri creativi in grado di rilanciare l’economia del  nostro Paese e governare il progresso tecnologico a vantaggio della società.

Così come il Rettore, anche Sebastiano Foti – vice rettore per la didattica - ha posto l’accento sulle attività che affiancano la didattica tradizionale: i team studenteschi, le challenge e le summer school sono tra le proposte su cui punta l’Ateneo per sviluppare le capacità di problem solving, di lavoro di gruppo e di confronto multidisciplinare. In chiusura Alberto Godio – Referente del Rettore per la mobilità internazionale – ha fatto una panoramica sulle principali possibilità di studio all’estero, prima tra tutte le lauree a doppio titolo.