In Ateneo

Leonardo da Vinci. Disegnare il futuro

5 Febbraio 2019

Presentato questa mattina a Palazzo Reale il nutrito programma di mostre, conferenze, talk, incontri e laboratori che si svolgeranno da aprile a dicembre in occasione dei 500 anni dalla scomparsa di Leonardo da Vinci.

Le iniziative dedicate a Leonardo rappresentano per Torino – una delle capitali delle celebrazioni insieme a Firenze, Venezia e Milano una grande occasione per valorizzare e promuovere il patrimonio del Rinascimento. La città custodisce infatti presso la Biblioteca Reale di piazza Castello un nucleo preziosissimo di suoi disegni autografi di cui fa parte il famoso Ritratto di vecchio’, ritenuto il suo Autoritratto.

Ministero per i Beni e le attività Culturali, Musei Reali di Torino, Regione Piemonte, Città di Torino e Fondazione Torino Musei, Università di Torino e Politecnico con il coordinamento di Turismo Torino e Provincia e DMO Piemonte hanno unito le forze per costruire un palinsesto variegato che si svilupperà intorno ai capolavori esposti nella mostra ‘Leonardo da Vinci. Disegnare il futuro’aperta ai Musei Reali a partire dal 15 aprile.

A nome del coordinatore, prof. Francesco Paolo di Teodoro, uno dei curatori della mostra ai Musei Reali, e per il gruppo di lavoro interdisciplinare, la professoressa Chiara Devoti del Dipartimento Interateneo di Scienze, Progetto e Politiche del Territorio ha presentato le iniziative proposte dal Politecnico, che sarà presente con la mostra allestita al Castello del Valentino “Leonardo. Tecnica e territorio”, visitabile su prenotazione.

Nelle tre stanze dell’Appartamento Dorato del Castello verrà esposto parte del patrimonio documentario, archivistico e librario, nonché esemplari petrografici, appartenenti alle collezioni del Politecnico, dedicato agli studi su Leonardo e una selezione di cartografie ed elaborazioni cartografiche operate con tecniche contemporanee, a sottolineare la straordinaria attualità dei temi legati alla figura di Leonardo.