In Ateneo

Nasce GAMMA PI, progetto per lo sviluppo di Smart City firmato Polito

20 Ottobre 2020

Tra i fattori alla base di una efficace progettazione per le Smart City e per la Smart Mobility vi è certamente il corretto utilizzo dell’intelligenza artificiale per raccogliere e sistematizzare i dati, grazie ai quali sarà possibile una maggiore personalizzazione e comprensione del comportamento umano.

Da queste premesse è nata la partnership per il progetto “GAMMA PI” tra Politecnico di Torino, AD Consulting Group, Danisi Engineering, eAddfor che hanno firmato a settembre un Memorandum of Understanding che consentirà lo sviluppo di attività congiunte per i prossimi cinque anni.

L’attività di ricerca verterà sul controllo di velivoli a bassa quota; sulla gestione anche predittiva di strade e infrastrutture; sul controllo del livello di inquinamento dell’aria, delle acque e sonoro; sullo sviluppo di veicoli interconnessi a impatto zero e sulla creazione di un SimCenter, ovvero un Simulatore Dinamico e Statico. Altri temi di ricerca riguarderanno la guida autonoma, l’utilizzo di droni per il rilevamento e il controllo dei dati e l’implementazione di sistemi di distanziamento sociale.

Il Politecnico, AD Consulting Group, Danisi Engineering e Addfor, si impegnano con la firma di questo accordo a sviluppare collaborazioni nella formazione, nella ricerca e nella terza missione attraverso periodi di tirocinio degli studenti presso le aziende, svolgimento di tesi di laurea e laurea magistrale, l’attivazione di borse di studio e di dottorato e nella progettazione di corsi di aggiornamento per il personale tecnico delle imprese.

“Il Politecnico sta investendo moltissimo nei progetti di ricerca e sviluppo che riguardano le Smart City e la Smart Mobility, anche grazie all’attività del Centro Interdipartimentale Cars, focalizzata proprio sulle tecnologie applicate all'automotive ed agli Intelligent Transport Systems (ITS). La collaborazione consentirà di integrare il know how dei ricercatori dell’Ateneo con le competenze delle aziende coinvolte nello sviluppo di soluzioni innovative e d’avanguardia  dichiara Giuliana Mattiazzo, vicerettrice per il trasferimento tecnologico.