In Ateneo

Nasce il Wood Architecture Prize

20 Maggio 2022

In Italia il settore delle costruzioni in legno ingegnerizzato ha sempre avuto un ruolo leader sia per le esportazioni che per il know-how che ha sviluppato negli anni: per valorizzare questo primato, è stato istituito su iniziativa di Fiera Bolzano, in collaborazione con Politecnico di Torino e Iuav di Venezia e con il network Partner24Ore del Sole 24 Ore in qualità di media Partner, il primo premio sull’architettura in legno in Italia.

L’iniziativa è stata annunciata oggi in occasione del Klimahouse Wood Summit 2022: il Wood Architecture Prize sarà annuale e si rivolgerà a professionisti tecnici, archetti, geometri, ingegneri del settore; verrà consegnato nel 2023 in occasione di Klimahouse 2023 e premierà non un singolo professionista, ma tutto il team coinvolto nella realizzazione di immobili in legno sul territorio italiano.

Il premio prevede tre differenti categorie: architettura realizzata con iniziativa privata con qualsiasi connotazione funzionale; architettura realizzata con iniziativa pubblica con qualsiasi uso; architettura sperimentale (prototipi innovativi, moduli esito di ricerca progettuale, installazioni temporanee).

È già pronto il bando, che verrà pubblicato prima dell’estate, redatto dal comitato scientifico delle due università - che vede coinvolti l’architetto Guido Callegari, docente del Dipartimento di Architettura e Design del Politecnico e ideatore del master edilizia in legno e l’architetto Mauro Frate di Mia architetti e già Iuav - e sarà pubblicato prima dell’estate. Faranno parte della giuria, oltre ai rappresentanti dei due atenei promotori, il professor Roberto Gargiani in rappresentanza dell’EPFL Ecole Polytechnique di Losanna, l’architetto Manuel Benedikter dell’omonimo studio; l’architetto Sandy Attia di Modus Architects; l’ingegner Paolo Simeone del Politecnico di Torino e l’architetto Luca Gibello de Il Giornale dell’Architettura.

Le opere finaliste saranno 12 (4 per categoria), con tre vincitori finali e una menzione speciale. Le opere vincitrici saranno oggetto di un reportage fotografico, avranno la possibilità di partecipare come protagoniste al Waiting for Wood Summit 2024 e saranno keynote speaker a eventi internazionali organizzati in partnership da Fiera Bolzano.

Tag