In Ateneo

Orientati al Futuro

16 Aprile 2018

In un mondo che sta attraversando cambiamenti epocali, anche l’università dovrà evolvere profondamente, con l’obiettivo di formare donne e uomini che operino con competenza professionale e responsabilità sociale. Il Politecnico di Torino sta già cambiando, proprio per garantire ai suoi studenti una formazione che sappia rispondere alle sfide del presente e a quelle che verranno”. È questo il messaggio chiave che il Rettore del Politecnico Guido Saracco ha voluto lasciare agli oltre 400 ragazzi degli ultimi anni delle scuole superiori che questa mattina hanno affollato l’aula magna del Politecnico per la Conferenza di apertura della dodicesima edizione del Salone dell’Orientamento del Politecnico di Torino, il primo appuntamento della manifestazione Orientati al Futuro, dedicata all’orientamento in ingresso e in uscita dall’Ateneo.

Perché, quindi, iscriversi al Politecnico? “Perché offriamo – e potenzieremo ulteriormente questi aspetti – una didattica moderna, con lo studente al centro del processo di apprendimento, che viene responsabilizzato e messo nelle condizioni di sperimentarsi e mettersi alla prova, anche in contesti meno tradizionali di quelli della lezione frontale, come ad esempio i team studenteschi. Il nostro laureato sarà capace di lavorare in gruppo, per risolvere problemi articolati: proprio le caratteristiche richieste dalla complessità del mondo in cui viviamo, e di conseguenza anche dal mercato del lavoro, come dimostrano anche i risultati occupazionali estremamente positivi dei nostri laureati”, conclude Saracco.

2018-04-16-PHOTO-00000039 2018-04-16-PHOTO-00000026 2018-04-16-PHOTO-00000018 2018-04-16-PHOTO-00000027 2018-04-16-PHOTO-00000036 2018-04-16-PHOTO-00000025 2018-04-16-PHOTO-00000021 2018-04-16-PHOTO-00000037 2018-04-16-PHOTO-00000024 2018-04-16-PHOTO-00000020 2018-04-16-PHOTO-00000038 2018-04-16-PHOTO-00000023 2018-04-16-PHOTO-00000033 2018-04-16-PHOTO-00000022 2018-04-16-PHOTO-00000034 2018-04-16-PHOTO-00000019 2018-04-16-PHOTO-00000035

Oggi e domani sono attese oltre 3.500 aspiranti matricole alle quali, da due anni, si aggiungono gli studenti interessati a iscriversi a una laurea magistrale al Politecnico, per le due giornate dedicate al Salone dell’Orientamento; la tensostruttura allestita anche quest’anno negli spazi della Cittadella politecnica in Corso Castelfidardo ospiterà stand e attività per aiutare gli aspiranti studenti a compiere una scelta consapevole per il proprio percorso di studi.

Studenti iscritti ai diversi percorsi e docenti delle varie discipline presenteranno i 22 corsi di Laurea e i 29 corsi di Laurea Magistrale offerti dall’Ateneo nelle aree dell’ingegneria, dell’architettura, del design e della pianificazione territoriale, anche in vista della prossima data in cui  sarà possibile sostenere il test di ingresso (TIL per tutti i corsi di Laurea, tranne Architettura), cioè il 18 aprile. I numeri degli studenti che scelgono di affrontare il test nelle prime sessioni è in continua crescita. Quest’anno sono già circa 4.500 i ragazzi che lo hanno sostenuto sia in Sede sia all’estero, in Cina, Argentina, Cile e Perù, mentre sono più di 1.650 gli studenti iscritti alla prova di mercoledì 18. Tutte le date delle prove sono disponibili sul sito del Politecnico.

L’evento ha anche una dimensione social, con la possibilità di seguire la Conferenza di apertura e di trovare materiali e approfondimenti su Twitter (#OaF2018) e Facebook (Salone dell’Orientamento, Career Day).

Video