In Ateneo

Prosegue il progetto del Parco della Salute di Torino

12 Maggio 2022

Il Parco della Salute di Torino, progetto importante per il futuro del Piemonte, vedrà tutte le istituzioni del territorio lavorare insieme per garantirne l’implementazione. Questo il punto principale emerso dall'ultima riunione della cabina di monitoraggio del Parco della Salute, di cui fa parte anche il Politecnico in quanto partner dell'iniziativa, insieme a Regione PiemonteComune di TorinoPrefetturaAOU Città della Salute e Università degli Studi di Torino.

Nella riunione sonos tati stabiliti alcuni punti fermi, alcuni obiettivi da portare a termine. Prima di tutto garantire il proseguo della realizzazione del progetto attuale, trasformando il Parco non solo nel più grande polo sanitario del Piemonte, ma in uno dei più importanti e strategici in Italia per la cura, la formazione e la ricerca clinica e biomedica. In secondo luogo l'obiettivo è lavorare insieme per potenziare non solo la rete ospedaliera del capoluogo piemontese e dei posti letto a disposizione, ma anche la rete della medicina di territorio, attraverso l’integrazione con il lavoro quotidiano dei medici di famiglia e le opportunità date dalla telemedicina e dalla tecnologia per la presa in carico delle patologie a bassa intensità di cura. A questo si aggiunge l’esigenza di valorizzare l’ingresso nel Parco della Salute del mondo imprenditoriale accanto a quello universitario, anche attraverso l’opportunità di individuare nuovi spazi da utilizzare, incluse le Arcate Ex Moi per la formazione innovativa. In ultimo, la Cabina di monitoraggio affronterà la necessità di garantire la gara d’appalto e l’avvio del cantiere di fronte all’eccezionale rincaro delle materie prime e dei costi dell’energia, provocati anche dalla guerra in Ucraina.

Viste le problematiche affrontate finora sul tema, i partner hanno condiviso la necessità dell’individuazione di una soluzione per gli appalti a livello nazionale, confermando l’obiettivo comune di arrivare all’aggiudicazione dei lavori del Parco della Salute entro il 2022.

 

Immagine di copertina: Michele D'Ottavio