In Ateneo

Un laboratorio per i trapianti e la raccolta di fondi con il coinvolgimento di cittadini ed aziende

13 Aprile 2018

Il Piemonte è storicamente una regione all’avanguardia a livello nazionale per la donazione di organi e trapianti. Nel primo trimestre del 2018 sono stati effettuati 72 trapianti di rene, 37 di fegato, 7 di cuore, 11 di polmone ed 1 di pancreas per un totale di 118 trapianti al 31 marzo, con una proiezione di 472 trapianti per il 2018, pari ad un incremento atteso del 15% rispetto al 2017.

La Fondazione Donazione Organi Trapianti, presieduta dal professor Mauro Salizzoni, ha presentato venerdì 13 aprile, nel corso di una conferenza stampa che si è svolta nella sede della Regione Piemonte, gli obiettivi per il 2018.

Erano presenti l’assessore regionale alla Sanità, Antonio Saitta, il Commissario dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Città della Salute e della Scienza, Gianpaolo Zanetta, il Rettore del Politecnico, Guido Saracco, il vice Rettore dell’Università di Torino con delega alla Ricerca Scientifica, Federico Bussolino.

Oltre ad illustrare le azioni per la raccolta di fondi con il coinvolgimento di cittadini, aziende, enti/associazioni e Fondazioni, si è parlato in particolare dell’iniziativa “Un laboratorio per i trapianti” dedicato alla raccolta, archiviazione e analisi dei campioni biologici dei donatori e trapiantati, che rappresenta il primo passo per migliorare la durata dei trapianti: uno spazio attrezzato e protetto per lavorare con campioni biologici, dotato di strumentazione che garantisce la sterilità dei campioni e di freezer speciali per la loro conservazione.

La Fondazione DOT onlus è stata costituita nel 2017 da Regione Piemonte, Città di Torino, AOU Città della Salute e della Scienza di Torino, Università degli Studi di Torino e Politecnico di Torino, con lo scopo di sviluppare la medicina dei trapianti. Tre le aree di attività: 1) promozione della ricerca scientifica in ambito trapiantologico; 2) sostegno alla rete di donazione e trapianto di organi, tessuti e cellule; 3) promozione della cultura della donazione e del trapianto di organi, tessuti e cellule.

Il Consiglio di Amministrazione è composto da Mauro Salizzoni, presidente della Fondazione e del CdA, nominato dall'Università, Antonio Scarmozzino, vice presidente, nominato dalla Città della Salute e della Scienza, Antonio Amoroso, nominato dalla Regione, Pietro Paolo Donadio, nominato dalla Città di Torino, e Giuseppe Quaglia, nominato dal Politecnico.

"Far parte di iniziative come quella presentata oggi è per noi un dovere - ha dichiarato al termine il Rettore Guido Saracco - un’università come il Politecnico di Torino è, in primis, un luogo di formazione e i nostri studenti possono diventare portatori di valori anche verso le loro famiglie. Al Politecnico c’è già una grande sensibilità sui temi delle donazioni, tanto che sono già 12 i trapianti di midollo osseo frutto delle campagne di sensibilizzazione in Ateneo, ma questo messaggio di solidarietà è sicuramente da promuovere e potenziare, soprattutto in un momento di crisi di valori, oltre che di difficoltà economica, come quello che negli ultimi anni ha attraversato il nostro Paese".

I dati e le statistiche aggiornate sulle attività di donazione e trapianto in Piemonte sono reperibili nei  siti del Coordinamento Regionale Donazioni e Prelievi e del Centro Regionale Trapianti del Piemonte.