Ricerca e innovazione

Il Consiglio d’Europa adotta il report su AI e Data Protection del professor Mantelero

4 Febbraio 2019

Prosegue l’impegno del professor Alessandro Mantelero nel Consiglio d’Europa in materia di protezione dei dati personali e intelligenza artificiale.

Il Comitato per la Convenzione 108 sulla protezione dei dati personali ha infatti adottato il report su “Artificial Intelligence and Data Protection: Challenges and Possible Remedies”, redatto dal docente del Dipartimento di Ingegneria Gestionale e della Produzione, che collabora con il Consiglio d’Europa in qualità di consulente e rapporteur.

Alla Convenzione 108 - originariamente adottata nel 1981 e sottoposta nel 2018 ad un complesso processo di revisione - aderiscono 53 stati, tra cui tutti gli stati dell’UE. Nonostante i temi affrontati siano di estrema attualità, la Convenzione rappresenta ad oggi l’unico trattato internazionale esistente in materia di tutela dei dati personali e, per gli stati non-EU, costituisce attualmente il punto di partenza per l’adozione di standard compatibili con quelli dell’UE. 

Il Report si divide in due parti, in cui vengono descritte rispettivamente le criticità e le sfide che l’AI pone rispetto all’uso dei dati e i possibili rimedi per lo sviluppo di applicazioni di AI che siano in linea con la tutela dei diritti umani e delle libertà fondamentali, fornendo soluzioni pratiche concrete per gli operatori e gli sviluppatori.

Sulla base di questo rapporto, il 28 gennaio, il Consiglio d’Europa ha adottato le prime linee guida internazionali su intelligenza artificiale e tutela dei dati personali. Queste ultime si dividono in tre sezioni: General guidance; Guidance for developers, manufacturers and service providers; Guidance for legislators and policy makers.