Studenti@PoliTO

Il PoliTO Sailing Team premiato per design e sostenibilità alla Foiling Week

13 Luglio 2021

Il PoliTO Sailing Team del Politecnico aggiunge due premi al suo palmares alla conclusione della Foiling Week, competizione di rilevanza internazionale per il mondo della vela, svoltasi dal 1° al 4 luglio al Circolo Fraglia Vela di Malcesine, sul Lago di Garda. Il team ha partecipato, in questa prestigiosa cornice dedicata principalmente alle barche foilanti, alla prima edizione della SuMoth - “Sustainable Moth” - Challenge, una competizione internazionale tra team studenteschi che si occupano di progetti di design, costruzione e performance di prototipi di barche a vela della classe Moth. L’evento ha come obiettivo quello di incentivare lo studio e la realizzazione di progetti nautici più sostenibili: un principio che sposa pienamente la mission del team.

La Foiling Week è il primo evento al mondo interamente dedicato a design e costruzione di barche foiling, vale a dire particolari imbarcazioni che, quando raggiungono velocità sufficienti, riescono a emergere dall’acqua grazie alla portanza di particolari superfici immerse, come delle ali collegate allo scafo: in altre parole, possono “volare sull’acqua”.

Il team ha ottenuto due importanti riconoscimenti: il primo premio nella fase 1 della competizione - riguardante gli aspetti costruttivi, di design e di sostenibilità – e poi il primo posto anche nella fase 2, per le performance di velocità misurate in singolo, non in regata. Gli altri team partecipanti alla competizione sono stati Politecnico di Milano Sailing Team, Università di Pavia Sailing e i canadesi del Rafale ETS di Montreal.

Sostenibilità e innovazione sono stati al centro del forum della SuMoth Challenge e l’impegno del team con il progetto KETH in questi campi ha catturato l’attenzione della giuria. In particolare, sono state le soluzioni innovative che hanno permesso al PoliTO Sailing Team di prevalere sugli altri, come l’utilizzo di fibre di basalto, con possibilità di riciclo al 100%, e di materiali del tutto naturali come legno di okumè e balsa insieme a fibre di lino, oltre all’uso di resina decomponibile e all’idea di riutilizzare vecchi alberi da windsurf di carbonio, rinforzati con fibra di carbonio per le terrazze - le “ali” - dell’imbarcazione.

Per la prima volta, durante l’evento di quest’anno si è tenuto un test di velocità sull’acqua, in cui grazie al materiale GPS fornito da Sailmon - partner della Foiling Week e azienda leader nella sensoristica navale - le squadre di studenti hanno messo alla prova i loro concept di Sustainable Moth, con il team del Politecnico ancora una volta vincitore.

“Partecipare alla Foiling week è stato un onore – commenta Domenico Castellano, project manager del PoliTO Sailing Team - ci hanno riservato grande ospitalità. Nonostante quest’anno difficile pieno di avversità e imprevisti, siamo riusciti a ultimare il progetto grazie a un gran lavoro di squadra.”