In Ateneo

Corsi di alta formazione manageriale: parte la collaborazione tra CUOA, Università di Palermo e PoliTO

19 Aprile 2021

Nell’ambito del Progetto CUOA University Network Business School sono stati avviati i primi percorsi di alta formazione manageriale e imprenditoriale in collaborazione con l’Università degli Studi di Palermo e con il Politecnico di Torino.

Presso l’Università degli studi di Palermo e il Politecnico di Torino le due Business Unit collegate agli Atenei sono operative e già attive per lo sviluppo, la promozione e la realizzazione congiunta delle attività di alta formazione manageriale post-laurea ed executive, sia per il settore privato che per i settori pubblico e non profit.

L'offerta formativa erogata dalle Business Unit in Sicilia e in Piemonte è business oriented e prevede lo sviluppo di master, corsi executive e percorsi custom per le imprese e la pubblica amministrazione. La Faculty (che sarà mista, universitaria e manageriale) è composta da docenti dei due Atenei e di CUOA Business School che impiegheranno metodologie didattiche volte a garantire massima concretezza e applicabilità con formule flessibili di fruizione delle lezioni che alterneranno attività in presenza nelle sedi dell’Università di Palermo e del Politecnico di Torino e lezioni online con l’ausilio della piattaforma didattica di CUOA Business School.

L’idea di sviluppare a livello nazionale la collaborazione con le Università italiane nasce dal desiderio di dotare i territori di Business School ancorate alle Università di riferimento. Questo consente non solo di sviluppare la cultura imprenditoriale e manageriale dei territori, ma anche di mettere a sistema” le eccellenze” – spiega Alberto Felice De Toni, Direttore Scientifico di CUOA Business School Si tratta di un modello di rete a elevata capacità competitiva, distintiva, in grado di far emergere le intelligenze e i talenti coltivati nelle Università italiane e le straordinarie doti imprenditoriali, manageriali, produttive e creative delle nostre imprese. “University Network Business School” è una rete che vede le singole Università aderenti impegnate a lavorare insieme al CUOA nelle Business Unit locali, che erogano le attività di alta formazione manageriale nella sede e nei territori di riferimento delle stesse Università”.

Collaborazione CUOA – POLITO

Il Politecnico di Torino, tramite la sua Scuola di Master e Formazione Permanente ha l’obiettivo di promuovere, organizzare e gestire master universitari di I e II livello e corsi di formazione permanente.

Sin dalla sua nascita, nel 2011, La Scuola si pone come polo di eccellenza per la progettazione e gestione di percorsi formativi sulle aree scientifiche e culturali dell’ingegneria, dell’architettura e del design e in grado di assicurare a persone neo-laureate una ulteriore specializzazione tecnica e a laureati/e già collocati nel mercato del lavoro la formazione necessaria per il loro aggiornamento e re-skilling. Nel perseguire questa missione la Scuola si è sempre posta con imprese e istituzioni pubbliche e private come un attore in grado di progettare, anche con logica custom, percorsi formativi in grado di sostenerle nella transizione a nuovi paradigmi tecnologici, economici e sociali.

Le prime iniziative sviluppate congiuntamente con CUOA ricalcano lo spirito della missione della Scuola Master. Il corso "Come la digitalizzazione abilita il lavoro remoto: interventi sul ridisegno dei processi, soft skill e tecnologie collaborative", nell’ambito dell’iniziativa INPS Valore P.A. 2020, intende trasferire a funzionari e dipendenti della PA (in particolare funzionari, capi ufficio/area e professionals) l’insieme delle competenze tecnologiche, organizzative e manageriali necessarie per gestire il lavoro a distanza e per costruire un modello organizzativo di lavoro da remoto, in una prospettiva post pandemica.  “Si tratta di un corso dall’enorme potenziale strategico in vista delle intese siglate dal nuovo governo per un piano generale di riforma delle PA e si tratta di un corso che intendiamo riproporre, adattandolo, per i responsabili HR delle imprese private”, afferma Paolo Neirotti, direttore della Scuola Master.

Per l’inizio dell’estate è invece previsto il via del percorso executive per imprenditori, targato CUOA – POLITO, dedicato ai capitani d’azienda di nuova generazione, chiamati a guidare le imprese piemontesi nella nuova normalità.

Il forte legame con le imprese del territorio è tra i pilastri della collaborazione e vede unite le realtà dell’alta formazione e il sistema delle imprese nell’obiettivo di creare valore per il territorio e per tutto il suo importante tessuto imprenditoriale.

Questa sinergia è un segnale tangibile di come il sistema delle imprese si ponga come un punto di riferimento solido nella costruzione di percorsi di crescita per tutte le imprese del territorio – afferma Giorgio Marsiaj, Presidente dell’Unione Industriale di Torino –. Anche attraverso nuove iniziative di valore nell’alta formazione possiamo contribuire in modo sempre più attivo allo sviluppo del nostro territorio e all’affermazione sul mercato delle nostre imprese”.

La formazione è uno dei punti cardine nel percorso di crescita di una impresa – afferma Stefano Serra, Vice presidente dell’Unione Industriale di Torino con delega alla formazione e Presidente di Amma –. Oggi è fondamentale intraprendere percorsi che consentano alle nostre aziende di rafforzare il proprio capitale umano. Queste collaborazioni aiutano chi guida le aziende a preparare le proprie persone ai cambiamenti repentini imposti dal mercato e a costruire reti, relazioni e sinergie con altre realtà, in modo da cogliere al meglio le potenzialità di sviluppo”.

L’alleanza con CUOA ci aiuta a consolidare ulteriormente l’impatto sul territorio, sia regionale che nazionale, derivante dalla formazione che un ateneo come il Politecnico può esprimere. - ha affermato il Rettore del Politecnico di Torino, il prof. Guido Saracco - “Per questo motivo, a livello locale ci stiamo muovendo per fare in modo che le iniziative di formazione che l’alleanza tra CUOA e Politecnico produrrà siano progettate coinvolgendo in modo significativo il sistema locale delle imprese e delle istituzioni”.

 

immagine: katemangostar / Freepik